Lunedì dell’Angelo: essere messaggeri di Cristo (Benedetto XVI)

“I cristiani siano messaggeri della carità di Cristo e della sua vittoria sul male e sulla morte!”

Il Papa spiega il significato del Lunedì dell’Angelo con le apparizioni angeliche, come raccontano i Vangeli, accanto al sepolcro vuoto per annunciare la Risurrezione di Gesù. Ma l’Angelo della risurrezione – sottolinea – richiama anche un altro significato:

“Bisogna ricordare, infatti, che il termine ‘angelo’ oltre a definire gli Angeli, creature spirituali dotate di intelligenza e volontà, servitori e messaggeri di Dio, è anche uno dei titoli più antichi attribuiti a Gesù stesso. Leggiamo ad esempio in Tertulliano: ‘Egli – cioè Cristo – è stato anche chiamato «angelo del consiglio», cioè annunziatore, che è un termine che denota un ufficio, non la natura. In effetti, egli doveva annunziare al mondo il grande disegno del Padre per la restaurazione dell’uomo’ (De carne Christi, 14)”.

Gesù, dunque, viene chiamato anche l’Angelo di Dio Padre: è il Messaggero per eccellenza del suo amore:

“Ciò significa che, come Gesù è stato annunciatore dell’amore di Dio Padre, anche noi lo dobbiamo essere della carità di Cristo: siamo messaggeri della sua risurrezione, della sua vittoria sul male e sulla morte, portatori del suo amore divino. Certo, rimaniamo per natura uomini e donne, ma riceviamo la missione di ‘angeli’, messaggeri di Cristo: viene data a tutti nel Battesimo e nella Cresima. In modo speciale, attraverso il Sacramento dell’Ordine, la ricevono i sacerdoti, ministri di Cristo; mi piace sottolinearlo in quest’Anno Sacerdotale.
Grazie alla fede e alla fiducia in Lui, la luce della Pasqua colma i nostri cuori e dissipa le ombre di ogni tristezza.
Ci aiuti Lei, la Regina del Cielo, ad accogliere pienamente la grazia del mistero pasquale e a diventare messaggeri coraggiosi e gioiosi della Risurrezione di Cristo”.

Benedetto XVI – Lunedì dell’Angelo durante il Regina Cæli 2010

Categorie: Quaresima e S. Pasqua 2012, Vox catholicae Ecclesiae | Tag: , , | 5 commenti

Navigazione articolo

5 pensieri su “Lunedì dell’Angelo: essere messaggeri di Cristo (Benedetto XVI)

  1. 61Angeloextralarge

    Me lo leggo di nuovo dopo: Benedetto XVI è uno che va riletto… e poi riletto… e poi riletto… perché ogni volta ci si trova uno spunto nuovo. Anche Thibon mi fa questo effetto! :-)
    Karin: mi piace molto il fatto che sei sempre e puntualmente “liturgica”. Smack! :-D

    • Allora siamo in due, Angela!
      Il Papa è una fonte inesauribile di sapienza, conoscenza, e quant’altro.
      Lui è veramente un messaggero di Cristo perché mi ricordo la sua frase:
      “Gli studi sulla fede dopo averli fatti a tavolino, vanno appresi in ginocchio.”
      Ecco perché le sue parole conquistano sempre, le trasmette in tutta umiltà.

      Grazie, Angela, mi piace la Liturgia. :D
      Buon Lunedì dell’Angelo! :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: