Simbolismo dell’ala

Simbolismo dell’ala — Serve a covare ed a volare. Ci riscalda sulla terra e ci porta in cielo. Immagine dell’amore divino che ci dà nello stesso tempo la dolcezza dell’intimità e la vertigine dell’altezza. Gesù volle radunare i bambini di Gerusalemme «come una chioccia raduna i pulcini sotto l’ala». E immagine, anche, del grande amore umano che è ad un tempo rifugio e liberazione: è la stessa ala che ripara il nido e conquista lo spazio.

(Gustave Thibon, L’uomo maschera di Dio, SEI, Torino 1971, p. 106).

Categorie: Thiboniana | 10 commenti

Navigazione articolo

10 pensieri su “Simbolismo dell’ala

  1. Quanto vorrei essere capace di volare…forse per una volta Dio si è distratto quando mi ha creato?
    Descrivere in cosi poche parole cosa significhi per noi la libertà assoluta, essere liberi per Dio e gli altri, ce ne vuole. Lui ci riesce.

    • A me commuove quell’abbinamento di libertà e calore. È una sensazione che si prova solo nella braccia di una persona amata. Sapere che ritroverai tutto questo trasfigurato in Dio ti dà la forza di attraversare qualsiasi deserto.

      • Giusto, Andreas, ma quanto serve il deserto! Ne passiamo vari durante la nostra vita e ogni volta è come se fosse la prima volta, ma si va più in profondità, Dio scava, scava, scava…e tira fuori del male che non pensavi minimamente di avere, al contrario, lo combattevi per tutta la vita, ma si era innestato.
        Non c’è dubbio, Dio ci vuole santi. Uomini si, ma santi.

    • 61Angeloextralarge

      Karin: forse perché ho sempre sofferto un po’ le vertigini, cosa aumentata tantissimo dopo un incidente stradale, ma l’idea di volare non mi riguarda, se non con l’aereo, che ho preso più volte ma dal quale mi sono volutamente tenuta alla larga per tanto perché ne avevo molta paura. ;-)

  2. Michele Tuzio

    Grande Thibon. Ciao, Karin, tutto bene?

  3. 61Angeloextralarge

    Andreas: bella questa combinazione della libertà con il calore. Ripeto: non desidero volare (di mio). Mi sento molto sicura nelle braccia di Dio, quindi quella sensazione che si prova nelle braccia di una persona amata, la conosco con Lui. A volte me la fa provare anche tra le braccia dei fratelli, ma sempre attraverso il suo amore. Mi piace abbracciare!!!!!
    Grazie per questo post! Smack! :-D

    • 61Angeloextralarge

      N.B.: non di quegli abbracci pandosi, cioè APPICCICATICCI, ma di quelli forti dell’amore di Dio! Che non sono abbracci che mendicano affetto, amore, amicizia, etc., etc., etc., ma quelli attraverso i quali respiri gioia spirituale e tanta, tantissima pace. :-D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: