Un bimbo

Il bimbo è il simbolo e il sacramento per eccellenza della libertà personale.
Egli è la volontà nuova e libera, a cui si aggiungono i voleri del mondo; egli e ciò che i suoi genitori hanno liberamente deciso di procreare e che liberamente scelgono di proteggere.
Possono sentire che tutte le emozioni che dona (e che sono notevoli) provengono realmente da lui e da loro, e da nessun altro.
È nato senza l’intervento di alcun padrone o superiore. È una creazione e un contributo: è il loro contributo originale alla creazione.
Egli è anche qualcosa di molto più bello, meraviglioso, emozionante e sorprendente di tutte quelle storie stantie o quelle canzonette jazz che sfornano le macchine.
Quando le persone perdono questa consapevolezza, allora vuol dire che non riconoscono più il valore delle cose fondamentali, e, di conseguenza, il senso della proporzione in riferimento al mondo.
La gente che preferisce i piaceri meccanici, a quel miracolo, è rozza e schiavizzata. Preferiscono la feccia della vita alla prima sorgente della vita. Preferiscono l’ultima, deforme, distorta, di seconda mano, ripetitiva e spossata realtà di questa nostra civiltà capitalista in declina, a quella realtà che è l’unica fonte di rinnovamento per una qualsiasi civiltà.
Sono loro che si compiacciono delle catene della loro antica schiavitù; è il bimbo colui che è pronto per il nuovo mondo.

(G. K. Chesterton, Babies and Distributism, in The Well and The Shallows, Ignatius Press, San Francisco 2006 (ed. or. 1935), p. 110; tr. it. Un bimbo, in Perché sono cattolico (e altri scritti), a cura di A. Colombo, Gribaudi, Milano 2007, pp. 133-134)

Categorie: Chestertoniana | Tag: , , | 23 commenti

Navigazione articolo

23 pensieri su “Un bimbo

  1. 61Angeloextralarge

    Quanto è vero questo testo! Sì, sì… qui mi sta venendo anche la chestertonite! Tu e Andreas siete pericolosi untori delle cose spirituali. :-D

    Mo mi sto godendo Thibon, ma poi mi sa che toccherà a Chesterton! ;-)

  2. Grazie! L’hai già ordinato??? ;)

  3. Però, Andreas, ci vorrebbe anche la Davilite, non credi?

  4. 61Angeloextralarge

    Andreas e Karin: sadici spirituali! ;-)

  5. Un uomo, una parola, e cosi sia! ;)

  6. 61Angeloextralarge

    Andreas e Karin: Grassssie! Smack! :-D
    Stasera vado all’incontro e vi porto con me! ;-)

  7. @Ciarlibraun, non ho capito a che cosa ti riferisci. Potresti spiegarti meglio? :)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: