Core de Roma

La verità non è in cima alla torre, ma in fondo al pozzo.
Per gli occhi, Roma è notevolmente una città di fontane. […] Nel guardare queste fontane mi nacque vagamente nella mente l’idea che esse pure fossero l’espressione perfetta di un qualche cosa, e che se le Acque Profonde erano il cuore della città, le fontane ne potevano essere i polmoni.
E ricordai quindi che una fontana è la espressione esatta di un paradosso: una specie di prodigioso capovolgimento destinato a mostrare che l’acqua può cadere verso l’alto e scorrere a monte. L’acqua, già piegata e umile nonostante la sua lucentezza tra le rocce dove San Francesco l’accarezzava come creatura viva, qui si slancia altissima come in volo, come se il pozzo potesse farsi vulcano. Anche l’acqua è in istato di ribellione, o almeno di resurrezione. E quando ritrovai questa parola capii l’immagine che non mi dava tregua, capii che Roma è la Roma delle fontane perche da per tutto esiste in essa questo senso di cose segrete lanciate in alto dal profondo.

(G. K. Chesterton, La Resurrezione di Roma, Istituto Propaganda libraria, 1950, pp. 26-27)

Categorie: Chestertoniana | 7 commenti

Navigazione articolo

7 pensieri su “Core de Roma

  1. Che meraviglia, Andreas, mi sento rinascere e voglio traslocare!!! :D
    Un grazie grande, grande!

  2. nonpuoiessereserio

    E soprattutto le pizze so’ boone;-)

  3. Dalla bira prendo le distanze, non posso tradire la mia patria.
    Per il resto: parliamone! ;)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: