Dio non ha creato che unendo

La creazione, nella sua infinita varietà, costituisce un insieme armonioso, le cui parti sono legate fra loro e vivono le une in funzione delle altre. Dall’atomo all’angelo, dalla coesione delle molecole alla comunione dei santi, niente esiste da solo né per se stesso.

Dio non ha creato che unendo. Il dramma dell’uomo è quello di separare. Egli si separa da Dio con l’irreligiosità, dai suoi fratelli con l’indifferenza, l’odio e la guerra, si separa infine dalla sua anima con la ricerca dei beni apparenti e caduchi. E quest’essere, separato da tutto, proietta sull’universo il riflesso della sua divisione interiore; egli separa tutto intorno a sé; porta le sue mani sacrileghe sulle più umili vestigia dell’unità divina; sbriciola tutto fin dentro le viscere della materia. L’uomo atomizzato e la bomba atomica rispondono l’uno all’altra.

La metafisica della separazione è la metafisica stessa del peccato. Ma poiché l’uomo non può vivere senza un simulacro d’unità, queste sue parti, disgiunte ed uccise dal peccato, si ricongiungono, in quanto morte, non più come gli organi d’un medesimo corpo, ma come i granelli di sabbia dello stesso deserto.

La separazione porta con sé la confusione, la rottura, l’uniformità. Non esistono più artigiani liberi ed originali, ma una «massa» di proletari; non ci sono più coppie che si amano di un amore unico, ma una bellezza standard ed una sessualità meccanicizzata.

Non c’è possibilità di salvezza che nel ritorno all’unità nella diversità […]. Il nostro solo scopo, pubblicando queste pagine, è quello di aiutare qualche anima di buona volontà a non separare quel che Iddio ha unito. Per questo  è necessario innanzitutto comprendere che, nell’ordine più temporale, non c’è pienezza umana possibile, di cui Iddio non sia il centro e l’anima.

(Gustave Thibon, Quel che Dio ha unito. Saggio sull’amore, tr. it., Società Editrice Siciliana, Mazara del Vallo [Trapani] 1947, V-VII)

Categorie: Saggezza, Thiboniana | 3 commenti

Navigazione articolo

3 pensieri su “Dio non ha creato che unendo

  1. Eccezionale! Sono giorni che sto pensando a questo:

    In qualunque campo, in primis nel matrimonio, certo, ma dovunque sia indispensabile una compattezza di gruppo, un comportamento onorevole, fedele, senza Dio è impossibile a raggiungerlo a lungo termine. Non servono a molto le tecniche della comunicazione, se non a riempire uno spazio lasciato a vuoto dalla carità e dall’amore.
    Aderire a Quel centro e Quel anima significa davvero vivere in pienezza. Gli per gli altri con la consapevolezza che sia il massimo possibile per tutti ed ogni singola persona.
    Grazie, grazie, grazie! :D

  2. 61Angeloextralarge

    “non più come gli organi d’un medesimo corpo, ma come i granelli di sabbia dello stesso deserto”: abbiamo bisogno dell’Acqua Viva, di Gesù! Solo Lui sa ridare vita ai nostri deserti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: