L’humus della grazia

Nel cri­stianesimo è essenziale il fatto di essere l’incarnazione di Dio nell’umanita. Ciò vale già per il Cristo, che è il Verbo fatto carne. E gli uomini che vissero accanto a lui ebbero accesso alla sua invisibile divi­nità tramite il contatto con la sua umanità sensibile. Ora, la Chiesa è la continuazione dell’incarnazione, ed è sia corpo che spirito. sotto un’umile apparenza essa contiene un mistero divino. Ma è solamente grazie al contatto con questa apparenza visibile, con la sua carne, con la sua struttura visibile, con i suoi sacramenti che si può aver accesso alle ricchezze divine in essa contenute. E chi la disprezzerà per l’u­miltà della sua carne, si priverà per sempre della ric­chezza del suo Spirito.
Stiamo toccando l’essenza stessa dei sacramenti, segni sensibili che operano una grazia invisibile. L’u­mile acqua versata sulla fronte diffonde nell’anima la vita dello Spirito, fonte che sgorga per la vita eterna. Lo stesso Cristo è già un sacramento. Egli viene a cercare l’uomo sul piano della sua umanità, distribuendo i pani e cambiando l’acqua in vino, ma per condurlo alla sua divinità: Egli si fa uomo per farci dèi. Così i sacramenti partono dalle umili realtà della nostra vita quotidiana, ma le caricano di un contenuto misterioso. Per essi e grazie ad essi noi acce­diamo alle ricchezze della grazia. Il soprannaturale si fa carnale, come dice Péguy, poiché il Verbo di Dio viene a prendere l’uomo tutto intero, corpo e spirito, per vivificarlo tutto intero con il suo Spirito Santo. Niente è contrario a questo realismo dello Spirito Santo quanto gli spiritualismi che disprezzano la carne.

(Jean Daniélou s.j., Difesa del praticante, in Il cristiano e il mondo moderno, introduzione di Luigi Negri, Cantagalli, Siena 2004, pp. 38-39)

Categorie: Saggezza, Vita spirituale | Tag: , , , , , , | 8 commenti

Navigazione articolo

8 pensieri su “L’humus della grazia

  1. In realtà non ho nulla da dire, questo è un pezzo da sfruttare nel senso buono e ora me lo rileggo per la terza volta. Non sembra, ma c’è tanto materiale fra le righe.
    Mi piace tantissimo e mi era del tutto sconosciuto l’autore. Grazie, Andreas. :)
    Meno male che non avevo nulla da dire… O_O

    • È stato uno dei più grandi teologi del XX secolo, rilanciò lo studio della patristica. Ha scritto dei libri straordinari. Ho particolarmente caro il suo Miti pagani, mistero cristiano. Peraltro fu uno dei pochi a difendere pubblicamente l’enciclica Humanae vitae e a opporsi alle derive del progressismo: http://chiesa.espresso.repubblica.it/articolo/1350241
      Morì in circostanze “sospette”, colpito da infarto quando si era recato a casa di una donna che stava aiutando a uscire dal giro della prostituzione, il che ovviamente scatenò una ridda di sospetti morbosi sulla sua vita. Don Negri nell’introduzione del libro da cui è tratto questo brano si sofferma sul mistero di questa sua morte. Secondo mons. Negri è «come se Dio avesse voluto tenere solo per sé, davanti al Suo sguardo, il servo buono e fedele che aveva consumato la sua esistenza, con totale libertà, esclusivamente “ad majorem dei gloriam”. Perché nulla può essere anteposto alla Carità».
      È sempre stato poco amato sia nel campo del progressismo che in quello di certo pseudotradizionalismo “cattolico” (non così su Cristianità, dove fu pubblicato questo suo scritto: http://www.alleanzacattolica.org/indici/os_prudentis/danielouj323.htm). E questo, per chi come me ha in uggia sia uno che l’altro, è già motivo sufficiente per apprezzarlo e approfondirlo. :-)

  2. 61Angeloextralarge

    Daniéulouite in arrivo? :-D

  3. andrea Gesu’ come a san tommaso d’aquino ti direbbe bravo hai scritto bene della chiesa ed io ti ringrazio per averlo postato lo rileggero’ spesso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: