Per imparare ad osservare la realtà con lucidità e per evitare di farci sfuggire un’occasione per pregare, a maggior ragione se questa riguarda la vita eterna.

il blog di Costanza Miriano

image

di Guido Dell’Orto

Trovo che la tradizione cristiana di apporre sulle panche delle chiese i nomi di fedeli defunti sia qualcosa di assolutamente profondo e geniale. Ogni volta che mi ci imbatto, come in automatico mi parte un Requiem per la persona che si trova sulla targhetta, che naturalmente non conosco. E ogni volta penso a quanto sia meraviglioso che uno sconosciuto possa pregare per un altro sconosciuto defunto. È una cosa veramente confortante, e ce l’abbiamo solo noi cristiani.

View original post 253 altre parole

Categorie: Vita spirituale | 3 commenti

Navigazione articolo

3 pensieri su “

  1. 61angeloextralarge

    Ottima scelta postare questo post di Costanza: divulagre le cose buone… Samck! :-D

  2. Mariella Santarelli

    Gloria al Padre al figlio ed allo spirito santo come era nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli amen

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: