L’anima nella concezione cristiana

Nahtod_Christentum_0345131edeCos’è l’anima, secondo la concezione cristiana? Esiste prima del corpo? E dopo la morte, continua a esistere individualmente o viene «assorbita» da Dio? E la confusione con altre forme di pensiero legate a correnti filosofiche, religioni orientali o tendenze «di moda»?

Le domande, di fronte alle quali siamo, riempiono scaffali di libri, perciò ci scusiamo se la risposta è, come si dice, a braccio. La teoria cristiana dell’essere stabilisce che Dio è creatore del mondo: la creazione è un atto libero di Dio che dal nulla (ex nihilo) pone nell’essere altri enti da se stesso diversi. Questo nega che il mondo abbia carattere panteistico e nega alle cose qualsiasi attributo divino.
In altri termini Dio ha la sua natura e le cose la loro, e non si confondono, e quindi neppure si amalgamano altrimenti non avremmo né Dio né la cosa/anima, ma un terzo elemento che non sapremmo neppure come definirlo. Contro tutte quelle correnti e mode di pensiero citate quindi per il cristianesimo non vi potrà mai essere una commistione tra Dio e le cose e le anime: una cosa o esiste in sé o non esiste, ma non è riassorbibile dall’essere divino.

Che cos’è dunque l’anima? O meglio, dato che anime a giro non se ne vedono e se ne vogliamo parlare dobbiamo dedurlo dall’essere umano, chiediamoci prima: che cos’è un uomo? L’uomo è una sostanza che si compone di anima e di corpo. L’anima è detta per l’uomo il suo principio vitale ed essenziale. Ora non è necessario che il principio vitale sia anche «spirituale», come avviene per esempio negli alberi che se lo trasmettono naturalmente. Nell’uomo diciamo che esso è «spirito», e questo comporta il problema del lettore, ossia non è riducibile completamente alla fisicità, perché dire «spirito» significa dire che è un tipo di essere differente dalla materia (corpo) che pur tuttavia determina (informa). L’uomo dunque unisce in sé due tipi di essere materiale e spirituale, l’elemento spirituale è detto anima.

Ma intendiamoci, l’uomo non è un assemblato di due pezzi: anima e corpo, ma è una unità, un unicum, e questo contro tutte le teorie dualiste che da sempre pervadono le culture umane. Per capire, l’uomo non nasce assemblato nel seno della madre dallo spirito che mette Dio e dal corpo che mettono i genitori, ma questi producono la persona umana vitale e vivente in relazione alla corporeità, e Dio vi concorre producendo, o facendo sì che il principio vitale sia essere-spirito che poi si dice anima. L’atto divino nei riguardi dell’anima è propriamente creativo, anche se diverso sia da quello creativo ex nihilo, sia da quello creativo ordinario col quale mantiene nell’essere l’evoluzione delle cose. Quindi si esclude che Dio crei l’anima dal nulla e poi la ponga in un corpo preparato diversamente dai genitori, ma in ragione della unità sostanziale dell’essere umano la nascita di un uomo è una cooperazione tra Dio e i genitori associati nel produrre l’unico essere umano.

Questa concezione cristiana della cooperazione divino-umana nella generazione dell’uomo, esclude anche che Dio, mi si perdoni l’esempio, possieda un armadio dove tiene tutte le anime preconfezionate e che tira fuori quando deve metterle in un corpo che viene al mondo. Che Dio abbia presente ogni uomo che verrà al mondo prima ancora che sia tessuto nel seno della madre, e, come dice la Bibbia, prima ancora che viva la sua vita già la conosce tutta, questo dimostra che il mondo non è venuto a caso e che Dio non gioca a dadi, tuttavia conoscere non è creare. Dunque non ci sono anime umane precostituite.

L’anima poi sopravvive alla morte del corpo? è immortale? Se la morte è la dissociazione degli elementi che compongono l’uomo evidentemente l’uomo muore quando ciò avviene. Però è possibile pensare, senza contraddirsi, che tra tutti questi elementi che si dissociano e si disperdono, vi possa essere un elemento che essendo di un tipo di essere diverso da quello materiale, sebbene si dissoci dagli altri, tuttavia in se stesso non è distruttibile. Se avessimo, concedetemi l’esempio, una statua di metallo composta di oro, rame, ferro, e la mettessimo sotto acido, il rame e il ferro si squaglierebbero, mentre l’oro rimarrebbe integro. E così è per l’anima, che essendo di «materiale» spirituale non è distruttibile, e dunque detto per contrario è immortale.

Affermare infine che è immortale non significa cadere nella concezione della metempsicosi che ritiene che l’anima vaghi nel mondo alla ricerca di un corpo dove reincarnarsi, l’anima per il cristianesimo è la forma essenziale non di un corpo qualsiasi, ma solo di quell’essere umano che ha concorso a far vivere, e dunque si parla non di reincarnazione, bensì di resurrezione dei corpi, quando le anime ritorneranno a formare quella persona che erano nel mondo. Il modo è per ora misterioso, ma la resurrezione del Cristo e l’assunzione di Maria non ammettono dubbi o errori.

Padre Athos Turchi, docente di filosofia

Categorie: Domande scottanti - risposte chiare, Filosofia | Tag: , , , , , , , , , | 12 commenti

Navigazione articolo

12 pensieri su “L’anima nella concezione cristiana

  1. duxcunctator

    “Dunque non esistono anime precostituite”, afferma padre Athos Turchi.

    Alla luce del fatto che Sant’Agostino afferma: “Sulle cose certe, unità. Sulle cose dubbie, libertà. In tutto, carità”, chiedo a padre Athos Turchi se il fatto che le Anime, (create da Dio e forma del Corpo da Lui pensato da sempre) NON pre-esistano alla loro vita terrena ma che siano da Lui create al momento della loro infusione nel corpo (infusione all’atto della quale sono “macchiate” dal Peccato Originale, che si propaga per via corporea, ergo: biologica e genetica. Macchia che viene tolta dal Battesimo), così come sosteneva San Tommaso d’Aquino:
    è “cosa certa”, in quanto appartenente al Deposito della Fede, e sulla quale è quindi doverosa l’unità?;
    oppure “cosa dubbia”, in quanto non oggetto di definizione dogmatica e sulla quale è doveroso invece riconoscere la libertà di pensiero propria dei figli di Dio?

    Infine, partendo dal presupposto certo che Gesù, nostro Signore e nostro Dio, è vero Uomo e vero Dio e in quanto vero Uomo ha una vera Anima, pongo una domanda finale: QUANDO è stata creata/concepita/generata l’Anima di Gesù?

    +Christus vincit+
    Maranathà

    • Gentile duxcunctator!
      Ho pubblicato l’articolo di Padre Athos e null’altro. Se desidera mettersi in contatto con lui Le consiglio di richiedere un suo recapito attraverso la seguente mail: provinciale@domenicanisantacaterina.it

      Per la Sua ultima domanda tenga presente che Gesù Cristo è si, vero Dio e vero uomo, ma concepito senza peccato attraverso lo Spirito Santo da una Donna senza il peccato originale.

      • duxcunctator

        La ringrazio di cuore,
        non mancherò di scrivergli.

        Riguardo la mia domanda, non ho bene inteso la sua risposta.
        Gesù è vero Uomo (meglio mettere la maiuscola, per rendere evidente anche graficamente la Sua Immacolatezza rispetto al Peccato Originale; così come di Maria Santissima si dice che è vera Donna) e fu concepito senza Peccato Originale: poiché il Gamete maschile fu creato ex-nihilo nel Grembo intatto di Maria (che rimane intatto anche durante e dopo il Parto) e il Gamete femminile era quello naturalmente messo a disposizione da Maria.
        Ecco perché Gesù è vero Figlio di Maria, Vergine e Madre.

        La domanda era però relativa alla Sua Anima, che fu infusa nell’attimo stesso in cui i due Gameti suddetti si fusero, formando Gesù-Zigote (così come succede per ogni coppia di gameti umani che danno origine ad un nuovo essere umano: ecco perché la Chiesa insegna, contrariamente all’opinione in merito di San Tommaso d’Aquino, che l’aborto volontario è omicidio INDIPENDENTEMENTE dal lasso di tempo trascorso dal concepimento. Ed ecco perché considera abortivi mezzi spacciati come “contraccettivi”, come spirale e pillole di uno o tre giorni dopo. Che impediscono l’annidamento dello zigote e non la sua formazione).

        E mi sfugge che relazione vi sia tra la sacrosanta verità da lei sottolineata ed il contenuto della domanda posta.

        Grazie in ogni caso per la sua preziosa attenzione,
        la saluto e l’abbraccio,
        in Gesù e Maria

        • duxcunctator

          Curiosamente, mi dava il messaggio “user over quota”, cose la sua casella fosse intasata.
          Siccome, lo so per esperienza, nelle cose che gli sono sgradite quello del piano di sotto tenta sempre di mettere i bastoni fra le ruote: l’ho rigirata sia all’info che alla segreteria.

          Se conosce personalmente qualcuno dei padri domenicani della provincia romana ed ha modo di segnalargli la mia email, la ringrazio di cuore.

          Dio la benedica

        • duxcunctator

          “user is over quota” anche sull’indirizzo info@domenicanisantacaterina.it

          • Provi allora tramite il mezzo tradizionale:

            P. Prof. Dr. Athos Turchi OP
            Via Cavour 56
            50129 Firenze

            Spero che Le risponda presto e ci faccia sapere l’esito di questa domanda molto interessante.

            La risposta che Le avevo dato, era la conseguenza di un pensiero che mi sembrava logico, ma riflettendoci meglio, logico in effetti non era. Farò delle ricerche anch’io, è molto interessante e La ringrazio per lo stimolo di voler conoscere meglio la nostra fede e il nostro Signore.

  2. 61Angeloextralarge

    Grazie! Se ne sente parlare poco ma è fondamentale. Quindi supermegasmackgigante. ;-)

  3. Mariella Santarelli

    gloria al Padre al figlio ed allo spirito santo comeera nel principio ora e sempre nei secoli dei secoli ame

  4. Paolo Merolla

    La ringrazio di cuore anch’io. Il Signore le renda merito.
    In Jesu et Maria
    Paolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: