L’adorazione – il valore della vita

Se tu vuoi sapere qual è il valore della tua vita, vedi quale peso ha in essa l’adorazioneernakulam_1

Nella preghiera tu sei soprattutto attirato dal moto d’amore di Dio che viene a salvarti in Gesù Cristo. In questo modo tu rischi di metterti al centro e di rinchiuderti in una specie di utilitarismo spirituale. Spezza questo cerchio per osare, in un gesto gratuito di adorazione, il movimento ascendente contrario. Tu sei fatto per adorare Dio e la tua vita troverà il suo vero centro di gravità quando ti prosternerai nella polvere davanti al Dio tre volte santo della visione d’Isaia (c. 6).
I cristiani parlano ancora molto di Dio: fanno anche molte cose per lui, ma vanno perdendo il senso dell’adorazione; e per questo rischiano l’ateismo. Un Dio che non si adora non è il vero Dio. Tu devi riconoscere che Dio solo è Dio e che l’adorazione è il tuo primo dovere. Questo atto non è che un anticipo, un pregustare quello che farai eternamente nel cuore della santissima Trinità.
Adorare non è per te solo un dovere che deriva dalla tua condizione di creatura: esso è la forma più elevata della tua vita di uomo. Adorando Dio, tu proclami la sua santità, ma al tempo stesso affermi la tua grandezza di uomo libero davanti a lui: «Il valore di una vita, dice padre Monchanin, è dato dal posto che vi ha l’adorazione». Quando vuoi Dio per Dio, adorandolo, allora trovi la tua libertà di uomo. 
E’ vero che la Chiesa deve continuamente ricordare che Cristo è venuto a salvare l’uomo e che i cristiani devono mettersi al servizio dei fratelli, ma essa tradirebbe la sua missione se riducesse il cristianesimo ad una pura diaconia fraterna: la fede si degraderebbe in un umanesimo monco. Oggi gli uomini soffocano in una società di consumi; essi hanno lo stretto diritto di vedere la Chiesa quale deve essere nella sua vera missione: rivolta verso gli uomini da salvare, ma prima di tutto verso Dio da adorare e da amare.
Chiedi lungamente e con fervore allo Spirito Santo il senso dell’adorazione, e poi prosternati davanti a Dio nell’atteggiamento di colui che è colpito insieme dall’esperienza della santità di Dio e dal senso del proprio peccato: «Adorare Dio, dice il padre Geffré, è abbassare gli occhi davanti alla sua gloria». «Quando Mosè sentì la voce di Dio nel roveto ardente, si velò il viso, perché aveva paura di guardare verso Dio» (Es 3,6). Solo Cristo rende una lode perfetta di adorazione al Padre: chiedigli di riprodurre in te quel movimento che lo faceva tendere ad Patrem.
Per adorare, tu devi intravedere la gloria di Dio, ossia la sua grandezza inaccessibile e la sua santità incomparabile. Ma Dio non si rivela mai come totalmente Altro senza rivelarsi insieme come vicinissimo, poiché è Amore, il Dio santo è anche inscindibilmente il Dio Amore che ti fa partecipare alla sua vita trinitaria. Dio è adorabile perché è Amore.
Il tuo stesso corpo è chiamato a esprimere l’adorazione del tuo cuore. In certi momenti tu non potrai fare altro che prosternarti con la faccia a terra (Ez 1,28). poiché la santità di Dio è un mistero che sfugge sempre alla presa dell’uomo. Tu ti nasconderai il volto tra le mani, ma sentirai Dio chiamarti per nome. Prenderai così coscienza del tuo peccato di fronte alla santità di Dio. Ma il Dio santo non annienta il peccatore, lo purifica. L’angelo tocca la bocca d’Isaia con della brace presa dall’altare, per purificarla.
In fondo, è contemplando Gesù Cristo che scoprirai la santità e la vicinanza di Dio. In lui tu hai l’intimità del Dio totalmente Altro con l’uomo. Egli è l’unico adoratore del Padre: «E giunto il momento, ed è questo, in cui i veri adoratori adoreranno il Padre in spirito e verità; perché il Padre cerca tali adoratori» (6v 4,23). Nell’orazione sei ghermito dallo Spirito che ti configura a Cristo. A sua volta, il Figlio ti conduce nelle profondità del Padre e ti fa partecipare alla sua stretta d’amore. E dalle labbra e dal cuore del Cristo che sale la perfetta adorazione del Padre. Immergiti sempre di più nel Cristo.
(Jean Lafrance – Prega il Padre tuo nel segreto edizioni O.R.)
Fonte: Deserto
Categorie: Vita spirituale | Tag: , , , , , , | 13 commenti

Navigazione articolo

13 pensieri su “L’adorazione – il valore della vita

  1. come vorrei che l’adorazione fosse riscoperta…che fosse libera….che non ci fosse altro che silenzio per far parlare Dio…

  2. 61Angeloextralarge

    Grazie Karin per questo preziosissimo testo. Assolutamente da divulgare. Eh, sì! Senza l’Adorazione siamo in balia di noi sessi, per non fire di peggio.

  3. Sono andata a riprendere questo libro, un po’ ingiallito, che mi riporta ai miei 17 anni vissuti con una grande passione per le cose spirituali, direi uno zelo divorante. Incredibile! Lo porterò con me domani, è “comparso” esattamente al momento giusto, mi aspetta una giornata di silenzio. Karin sei ancora una volta ‘quella delle coincidenze’!
    Domani vi penserò, carissime

  4. 61Angeloextralarge

    Paola: grazie! Smack! :-D

  5. Anna

    Da meditare profondamente e…fare nostro!:-)

  6. 61Angeloextralarge

    Fresco fresco di ieri sera:

    “Cari figli! Pregate, pregate, soltanto pregate affinché il vostro cuore si apra alla fede come il fiore si apre ai raggi caldi del sole. Questo è il tempo di grazia che Dio vi da attraverso la mia presenza e voi siete lontani dal mio cuore. Perciò vi invito alla conversione personale ed alla preghiera in famiglia. La Sacra scrittura sia sempre l’esortazione per voi. Vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata” (Messaggio alla veggente Marija, Medjugorje 25 aprile 2013)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: