Una croce in due

Ho un Cristo senza croce,
l’ho acquistato presso un antiquario, mutilato e bellissimo.
Ma non ha croce.
Per questo mi si è affacciato un’idea…
Forse tu hai una croce senza Cristo.
Quella che tu solo conosci, tutti e due siete incompleti.
Il mio Cristo non riposa perché gli manca una croce.
Tu non sopporti la croce, perché le manca Cristo.
Ecco la soluzione: perché non li uniamo e li completiamo?
Perché non dai la tua croce vuota a Cristo?
Ci guadagneremo tutt’e due. Vedrai!
Tu hai una croce solitaria, vuota, senza senso: una croce senza Cristo.
Ti capisco: soffrire è illogico.
Non comprendo come hai potuto sopportare così a lungo.
Una croce priva di Cristo è una tortura.
Hai il rimedio tra le mani – non soffrire più solo.
La porterete in due, il che vuol dire dividerne il peso.
E finirai per abbracciare e amare la tua croce,
una volta che Cristo sarà in essa.

(Centro missionario di Verona)

42100-6

Filippo-Rossi-In-hoc-signo-Basilica-di-Santa-Croce-5

Categorie: La Cattedrale | Tag: , , , | 4 commenti

Navigazione articolo

4 pensieri su “Una croce in due

  1. 61Angeloextralarge

    Questo è un testo che mi fa sempre venire i brividi. Se capissimo il valore delle sofferenze vissute con Cristo, ci peserebbero almeno la metà. Purtroppo non sempre ci si riesce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: