A presto!

Carissimi,

lo so, sto trascurando il blog, sto trascurando la mia pagina su Fb, sto trascurando anche me stessa. Ma sopratutto voi che mi seguite, volete bene a questo blog e anche a me.

Non so spiegare che cosa mi sia successo a partire dalla morte di Mimmo, sembra che null’altro abbia importanza, un evento talmente grande che tutto il resto si nasconde dietro un velo difficile da scostare. Come avevo scritto altrove, il lutto coniugale non finisce mai, cambia di intensità all’improvviso, prende a calci il cuore e tutto intorno a me si ferma. Sarebbe sbagliato dire che vivo per il lutto, è questo dolore che vive in me costantemente, a volte di meno ma spesso di più, un cuore scalfito da mareggiate di spille.

So che devo trovare me stessa senza di lui, una persona che vive la sua vocazione qui in terra secondo il piano di Dio, ancora non è arrivato il momento. Tuttavia devo metterci anche del mio, dovrei sforzarmi a continuare ciò che avevo iniziato con tanto entusiasmo,  con amore.

Nel frattempo ho trovato anche lavoro che mi porta a vivere a Celle Ligure, bel posto davvero. Un lavoro molto impegnativo che però mi è congeniale, mi piace nonostante la stanchezza.

Quanta acqua è passata sotto il ponte da quando avevo aperto questo blog insieme ad Andreas…Aiutatemi a pregare che io diventi come il ponte sopra l’acqua, ferma, salda, stabile, un aiuto a chi deve attraversare periodi tumultuosi.

Non posso promettere tante pubblicazioni in futuro perché al lavoro non ho la connessione internet e dal cellulare proprio non ci riesco a scrivere bene, non fa per me, sono troppo limitata. Ma incomincerò nuovamente, desidero di portare a termine ciò che ho iniziato con amore con l’aiuto di Maria Santissima e vi ringrazio per la vostra pazienza.

A presto!

Karin

PS: non così!

gefährliche-brücke-über-dem-kanka-fluss-im-himalaya

A point of view shot looking down of trekker crossing the swollen Kanka River on a rickety wodden bridge, Naranag, Gangabal Lake region, Kashmir Himalayas, India

 

Categorie: Karinate | Tag: , , | 10 commenti

Navigazione articolo

10 pensieri su “A presto!

  1. Pasquale Sciorilli

    Mi dispiace per questa tua perdita della quale ci hai voluto rendere partecipi. Immagino il tuo dolore. Ho una certa età, mia moglie versa in precarie condizioni di salute e quindi anche noi si comincia a pensare al distacco terreno. A volte anche la Fede sembra non bastarci. Scriviamo anche di questi nostri sentimenti, di queste nostre paure che fanno parte del cammino dell’uomo. Aiutiamoci gli uni gli altri e con l’aiuto di Dio ricostruiamo dentro di noi quella serenità che tutti cerchiamo. Un abbraccio nel Signore, sarai presente nelle mie preghiere…

  2. 61angeloextralarge

    Carissima Karin, ti voglio bene! Una decina di giorni fa ti ho portato in Santa Casa, dopo troppi mesi che non andavo. Eri in buona compagnia… e abbondante. Ma sono certa che la Mamma ti ha accolto come sempre e come se tu fossi l’unica lì presente in quel momento.
    Smack!

  3. Un pensiero, un abbraccio, tanti auguri per i giorni futuri.

  4. Non sono brava a scrivere, ma mi ha colpito quanto letto sopra, capisco……l’altro giorno mi sono fatta una domanda, che spesso ricorre nella mia mente, e non mi fa sempre bene…..mi spiego…..
    Or sono passati tanti anni, dalla dipartita di mia cara figlia, ancora oggi ho alti e bassi , mi rendo conto che la vita è veramente un soffio,…..non posso dire che sto sempre serena NO…..certo questo non facilità il mio stato, eppure devo guardare avanti…..non sempre ci riesco……con tutta la mia volontà che è debole……
    Ma una cosa mi fa sperare….che un giorno quando sarà non chiederò più nulla …tutto mi sarà chiaro……
    Un grande abbraccio a tutti voi…….la morte non è l’ultima parola…….anzi diventa vita eterna……voglio pensare cosi…….ciao !!!! ciao !!!!!

    • Si, Marie Rose, pur essendo certa che mio marito sta benissimo presso Dio, sono io che sto male da sola, mi manca il suo sorriso luminoso, tranquillizzante, incoraggiante. Non sono in lutto per lui ma per me stessa e in questo periodo il dolore è tremendo. Poi, a Dio piacendo, mi riprenderò, spero.
      Mi dispiace per tua figlia , tanto e ti abbraccio con comprensione.

  5. martina

    Cara, sei sempre nel mio cuore e nelle mie preghiere. La tua è una strada impervia e difficile da percorrere, nulla e nessuno può consolarti fino in fondo se non Gesù e la sua Mamma , ai quali rivolgo le mie suppliche affinché ti facciano sentire la loro carezza………….

    Un grande abbraccio

  6. Anna

    Ti ricordo sempre, con affetto! Cerchiamo di farcela Karin,che Gesù ci abbracci tutti, perchè i dolori siedono sempre in prima fila. Ma come dici tu, tante volte siamo noi che non a soffrire, mentre la realtà per cui soffriamo è serena! Ti voglio bene! Saluto anche te, Martina!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: